martedì 13 aprile 2010

PICCOLI CUOCHI ......I TORTELLONI

Quando si dice che i geni non sono acqua!
Nel caso dei miei cuccioli "l'appetito" e la "voglia di pasticciare in cucina" si sono espressi molto presto! Fino da piccolissimi hanno deliziato la famiglia con esperimenti culinari di tutto rispetto sia di fantasia, come angioletti e pezzi degli scacchi in pasta di sale, che mangerecci come polpettine, insalate, verdure gratinate...E' vero che la supervisione della nonna conta molto, ma ci sono cosine proprio di loro inventiva: 


...manine della cucciola intente a far biscottini....






....come trasformare due uova al tegamino in un ometto buffo, il cucciolo.....

Visto che queste attività li divertono, ho pensato di sfruttare un po' la situazione e li ho  messi al lavoro...

Questa è la rielaborazione dei Balanzoni burro e salvia della Spisni. Questi balanzoni, per chi non lo sa, sono come dei tortelloni giganti, ho provato a farli ma, secondo me, nei punti di ripiegatura la pasta, che deve essere un pochettino sostenuta altrimenti non regge la cucchiaiata di ripieno, non cuoce bene. Deve essere un problemino comune perchè anche l'Alessandra consiglia di fare una specie di doppia cottura.
Per tagliare la testa al toro e non strogolare troppo io ho deciso di cambiare la forma e di trasformarli nei:

TORTELLI VERDI CON RICOTTA AL BURRO E SALVIA
Ingredienti per la sfoglia verde
- 300 gr di farina 00
- 2 uova medie
- 30 gr di spinaci lessati , strizzati e tritati finemente
- noce moscata qb
- sale un pizzichino
Ingredienti per il ripieno
- 250 gr di ricotta
- 25 gr di spinaci lessati , strizzati e tritati (non troppo)
- 75 gr di mortadella
- 50 gr di parmigiano grattugiato
- 1 uovo
- 30 gr di burro
- 4/5 foglie di basilico fresco
- noce moscata
- sale, pepe qb
Procedimento
Sulla spianatoia fare fontana della farina setacciata e, al centro, mettere le uova, gli spinaci  il sale, la noce moscata e lavorare bene con una buona quantità di olio di gomito...se la pasta dovesse risultare un po' asciutta ammorbidirla con pochissima acqua tiepida.
 Farne una palla coprirla di pellicola e farla riposare per una mezz'oretta.


Mentre la pasta riposa si prepara il ripieno...



...si mescola bene...

La Sig.ra Spisni non vuol sentir parlare di "nonna Papera", ma la sottoscritta SI'...
Quindi si dà il via alle danze: si mettono i cuccioli al lavoro! Con la suddetta  si cimenta l'ometto, visto che è un lavoro "meccanico"...
Mentre la fanciulla dimostra la sua abilità nel formare palline di ripieno e chiudere i tortelli, non è semplice perchè bisogna togliere l'aria e sigillare bene altrimenti si aprono in cottura.



Visto come lavora di rotellina?

E questo è il risultato! Ovviamente le dosi erano più che raddoppiate!
















Cuocere i tortelli in abbondante acqua salata, scolarli molto bene e condirli con burro fresco fuso profumato con foglie di salvia appena colta...
Una spolverata di parmigiano e ...tutti sono felici...

8 commenti:

  1. wow che meraviglia!! complimenti!!

    RispondiElimina
  2. grazie, sarei felice anche io a mangiare quei buonissimi tortelli anche nelle lande nebbiose....!!!!!
    sono troppo bravi i tuoi cuccioli! yuffie si concede solo quando la ricetta prevede abbondante uso di cioccolato....
    ho notato che hai motorizzato la nonna papera...la mia è ancora a livorno...uff!
    baci a tutti!

    RispondiElimina
  3. un'altra cosa, come lo pulisci dopo il tavolone di legno che ci impasti?

    RispondiElimina
  4. Sono fantastici i tuoi cuccioli Cara,complimenti per tutto!!!!!;-)
    Ottima la ricetta..:-*
    Bacini:-)

    RispondiElimina
  5. @ Federica - Grazie cara!!! E che bontà!!! Ciao

    @ mammadeglialieni - Questi grassi tortellotti (grassi solo perchè tondi!) sono buoni a tutte le latitudini!!!
    Per pulire la spianatoia la truscio bene con una spugnetta verde da piatti, che uso solo per lei, ben umida e poi la ripasso mille volte con un panno umido che lavo e rilavo e strizzo bene, quando sono in vena di pulizie di primavera la incastro sull'acquaio, ricordi come è grande?, e la struscio ad acqua corrente. Il trucco più importante è farla asciugare bene! BACIONI

    @ honey82 - Dicono che "ogni scarrafone è bello a mamma sua!", ma i miei cuccioli!!!!!
    Baci, baci

    RispondiElimina
  6. Che bontà, poi queste cose fatte in compagnia sono ancora più gustose, e devo dire anche che si tratta di ottima compagnia.
    Sul mio blog c'è un pensierino per lei, venga a ritirarlo.
    A presto
    Sara

    RispondiElimina
  7. allora???? non si lavora più lassù da te?
    che fate? tutto ok?
    ti mando una @ prestissimo....
    bacibaci, mi raccomando, ci siamo capite....

    RispondiElimina
  8. @ Mari.SaraC - Grazie cara, vengo subito!

    @ mammadeglialieni - Se non si lavora????
    Qui s'impazza!! Non riesco a star dietro a tutto ecco che c'è! Aspetto la tua @ BACI

    RispondiElimina